SOFIA Network:

News

Stampa

R.D. CONGO

Ultimo paese al mondo per l indice di sviluppo umano delle Nazioni Unite. 7 giovani su 10 sono analfabeti, con i più drammatici indicatori di mortalità infantili e materna: 1 bambino su 5 non compie 5 anni, 1 mamma su 200 muore di parto.

Assenza di infrastrutture, mancanza di elettrificazione, e un territorio vasto come mezza Europa rendono il paese un luogo ostile e complesso.

I Salvatoriani sono presenti dal 1955 e hanno realizzato in questi anni progetti di sviluppo rurale di grande valore: scuole, cooperative agricole, dispensari, centri di salute e formazione pastorale. Nel 2012 è iniziato un progetto finanziato dalla CE per l'elettrificazione della regione del Kapanga.

Il progetto 1 – Maternità sicura in Congo – Adotta un pancione

Adotta un pancione

 

Le suore Salvatoriane fotografano ogni giorno le mamme che lasciano il centro dopo aver dato alla luce I loro bambini

 

Località:

 

Ntita – Regione del Kapanga a nord della RDC

Settore:

Salute mamme e bambini (maternità)

Beneficiari:

1000 mamme ed i loro bambini all’anno

Obiettivo:

Far partorire le donne in un luogo sicuro, con la presenza preziosa di un medico chirurgo a tempo pieno in grado di poter intervenire chirurgicamente, vaccinare e seguire i bambini fino all’età di 5 anni

Attività:

Visite prenatali, parto naturale e cesareo, formazione delle mamme a corrette pratiche igieniche e di alimentazione, cura del bambino e vaccinazioni, anagrafe puntuale dei bambini

 

 


 Il progetto 2 – Banchi e sedie per il complesso scolastico di Wokowu

 

I bambini della scuola elementare durante una lezione all'aperto.

 

Località:

 

Periferia di Lubumbashi

Settore:

Scuola

Beneficiari:

350 bambini della scuola elementare

Obiettivo:

Il distretto scolastico da istruzione a circa 2.000 bambini. Alcuni blocchi sono stati costruiti da poco e necessitano ancora di banchi e sedie per permettere ai bambini di studiare in un ambiente dignitoso e consono

Attività:

Arredamento di 5 classi della scuola elementare

 

 


Il progetto 3 – Pozzo d'acqua per il complesso scolastico  di Wokowu 

PROGETTO REALIZZATO

 

Un maestro a Wokowu con la sua classe elementare. I Padri salvatoriani offrono un insegnamento di qualità a tutti i bambini senza distinzione di razza, religione e stato.

 

 

Località:

 

Periferia di Lubumbashi – Distretto minerario di Kolwezi (Quaratiere Golf Maisha)

Settore:

Scuola e Sviluppo

Beneficiari:

Circa 4.000 bambini in 10 anni.

Obiettivo:

Creare un ambiente sano per i bambini della zona, ridurre l’incidenza di malattie dovute ad acqua contaminata e mancanza di igiene.

Attività:

Pozzo con pompa elettrica

 

  Il progetto 4 – Elettrificazione con energia verde del Kapanga Progetto ELKAP

 

 

I bambini del Kapanga potranno finalmente studiare anche dopo il tramonto, le donne partorire alla luce di una lampada, gli abitanti essere piu protetti e poter comunicare con il mondo.

 

 

 

 

 

 

Località:

Provincia del Kapanga – Nord della RD Congo

Settore:

Sviluppo – Energia verde

Beneficiari:

45.000 persone di cui la metà bambini

Obiettivo:

Portare energia elettrica – e quindi svilupo umano – nella regione fino ad oggi senza elettrificità

Attività:

Costruzione di una centrale idroelettrica a basso impatto ambientale che limiterà l’utilizzo di risorse non rinnovabili (legna e carbone)

Stampa

CAMERUN

Il Camerun Gran parte della popolazione (48%) vive sotto la soglia di povertà, e il reddito medio pro capite è pari a 2.30 $.

Il lavoro dei Padri missionari Salvatoriani in Camerun è iniziato nel maggio 2007, a Hina nella provincia Far North. L'obiettivo è di offrire sostegno alla popolazione in uno dei luoghi più poveri del Paese. La provincia di Far North infatti ha il tasso di analfabetismo più alto del Camerun: il 90% delle donne è analfabeta e solo il 40% dei bambini frequenta la scuola.

Per affrontare questa situazione, stiamo costruendo un asilo nido e un collegio, per permettere ai bambini di frequentare la scuola.

Il Progetto 1 - Costruzione di una Scuola Materna

PROGETTO REALIZZATO

 

Missionario Salvatoriano: Padre Dieudonné a Hina con i bambini della scuola materna. I Padri offrono un insegnamento di qualità a tutti i bambini senza distinzione di razza, religione e stato.

 

 

 

 

 

 

Località:

 

Hina – Far North

Settore:

Educazione

Beneficiari:

80 Bambini; età 3-6

Obiettivo:

Offrire una soluzione alla mancanza di strutture scolastiche e soddisfare le esigenze di molte famiglie povere nel nord del Camerun. Aumentare il livello di istruzione, preparare ed incoraggiare i bambini e le loro famiglie a frequentare la scuola primaria.

Attività:

Costruzione di una centrale idroelettrica a basso impatto ambientale che limiterà l’utilizzo di risorse non rinnovabili (legna e carbone)

 

Il progetto 2 – Costruzione di un'aula per il corso di cucito 

 

Imparare un mestiere permetterà a queste donne e ragazze di poter contare su una vita dignitosa, lontane da abusi, sfruttamento e miseria. Per sè e per i loro figli.

 

 

 

 

 

 

 

Località:

 

Hina – Far North

Settore:

Sviluppo – Formazione

Beneficiari:

80 ragazze e donne 

Obiettivo:

Migliorare la vita di queste donne e delle loro famiglie permettendo loro di imparare un mestiere ed essere finanziariamente autonome.

Attività:

Costruzione di un'aula e di un piccolo ufficio. Acquisto dei materiali necessari al corso di cucito: 5 macchine per cucire; 2 macchine per ricamo; 2 ferri da stiro.

 

Stampa

UNIONE DELLE COMORE

L'Unione delle è uno dei Paesi più poveri del mondo, con il 63% della popolazione costretta a vivere con meno di 2 $ al giorno. È politicamente instabile, ha poche risorse naturali, un basso livello di istruzione e un sistema sanitario deficitario.

Convinti che si possa fare la differenza, lavoriamo per offrire cure sanitarie alla popolazione  attraverso i 14 centri sanitari presenti nella Grande Comore, ad Anjouan (in Mutsamudu) ed a Mohéli (Fomboni).

Il progetto - Pannelli solari per il Centro Sanitario

 

 

Crediamo che non possa

esserci Salvezza senza uno sviluppo di base 

che possa permettere un vita dignitosa per le persone ed i loro figli.

I servizi sanitari che offriamo rispettano questi bisogni.


 

 

 

 

 

 

 

 

Localita':

 

Moroni, Unione delle Comore

Settore:

Salute

Beneficiari:

Più di 50,000 l’anno (in particolare i bambini del centro nutrizionale)

Obiettivo:

Migliorare la salute della popolazione di Moroni, in particolare dei più poveri, attraverso un adeguato funzionamento delle infrastrutture e delle attrezzature mediche

Attivita':

Acquisto e istallazione di 24 pannelli solari per il centro nutrizionale e gli uffici amministrativi del Centro Sanitario di Moroni


 

Stampa

TANZANIA

In Tanzania il 60% della popolazione è privo di elettricità ed il 40% non ha accesso all'acqua potabile. Mancano all’appello 110.000 insegnanti in tutto il paese e questo paralizza il suo sviluppo.
I Padri e Fratelli Missionari Salvatoriani lavorano nella parte più povera del paese - il sud - dove sono gestite diverse scuole, l'Università e tre dispensari.

 

Il Progetto 1 -  Espansione del Jordan University College

 

Orgoglio di tutti i progetti Salvatoriani à la Jordan University nata come istituto teologico e trasformatosi in pochi anni in un centro di eccellenza nella formazione in varie discipline quali: insegnamento, economia e management.
Il numero degli iscritti è passato pochi anni a diverse migliaia di giovani che giungono da vari paesi dell'Africa e che saranno a breve in grado di portare nuove competenze professionali all'Africa.

 

 

 

 

 

 

 

 

Località:

Morogoro

Settore:

Educazione Universitaria

Beneficiari:

3500 Ragazzi/e 

Obiettivo:

Aumentare la capacità e la qualità dell'istruzione superiore al Jordan University College. Contribuire a sviluppare le necessarie conoscenze e competenze per trasformare l’Università in un polo di eccellenza in grado di formare nuova classe dirigente.

Attività:

Costruzione e arredamento di nuove aule e stanze per alloggi; Reclutamento e formazione del personale docente per i nuovi programmi accademici.

 

 


 


Il progetto 2 – Il dispensario di NAMIUNGO

 

Fratel Fulmence è il braccio e l'anima di Namiungo. La sua grande esperienza di infermiere professionista e la sua vocazione hanno reso Namiungo un polo di "eccellenza" della regione.

 

 

 

 

 

 

Località:

 

Namiungo – Sud della Tanzania

Settore:

Salute

Beneficiari:

15.000 persone du cui la metà bambini, popolazione dell’area di Namiungo.

Obiettivo:

Migliorare le condizioni di salute dell’area trasformando il dispensario in un vero Ospedale per la maternità. Essere in grado di affrontare ogni tipo di urgenza, far fronte ai bisogni di cure mediche, formare le levatrici della zona

Attività:

Costruzione ed equipaggiamento della nuova struttura, creazione di un pronto soccorso, realizzazione di corsi di formazione per gli operatori sanitari della regione e di igiene per la popolazione

 

 

Stampa

MOZAMBICO

Il Mozambico il 54% degli abitanti vive sotto la soglia di povertà.

Siamo presenti in Mozambico dal marzo 2005, a Chókwè (provincia di Gaza) e Maputo, la capitale. Organizziamo seminari di formazione per sviluppare tra la popolazione coscienza critica sulla fede e su importanti questioni quali la disoccupazione, la fame, la violenza domestica, la giustizia e la pace.

Il Progetto 1 -  Formazione dei catechisti

PROGETTO REALIZZATO

 

La famiglia Salvatoriana è formata da Padri, Fratelli, Suore e Laici. In questo immagine possiamo cogliere il senso di questa “famiglia”

 

 

 

Località:

 

Mozambico, Chókwè

Settore:

Pastorale

Beneficiari:

70 partecipanti (Beneficiari diretti); 2 parrocchie - 34 cappelle - 160.000 abitanti.

Obiettivo:

Formare i catechisti sui valori umani e cristiani per la promozione della Chiesa locale. Sviluppare tra la popolazione una coscienza critica nei confronti di questioni sociali come la disoccupazione, la fame, la violenza e l’ecologia.

Attività:

Organizzare programmi di formazione per i laici, incentrati su catechesi, giustizia e pace.

Stampa

KENIA

Il Kenia è un paese che viene spesso immaginato piu ricco di quanto sia. In realtà la povertà è dilangante ed il suo sviluppo ancora lontano. Uno dei flagelli maggiori è rappresentato dalla diffusione dell HIV/AIDS.  Nella regione nord del Kajado piu di 50.000 persone convivono con la tragedia della malattia. Sono bambini orfani di uno o entrambi i genitori, persone ammalate, con disabllità o anche solo donne povere non in grado di sfamare i propri figli. Collaboriamo con la Congregazione degli Apostoli di Gesù, per dare sostegno e cura.

Il Progetto  -  Sostegno alle comunità per lottare contro l’ HIV/AiDS

 

Bambini orfani dell’AIDS. Spesso hanno contratto la malattia alla nascita dalla loro mamma ed il loro futuro dipende dalle cure che riceveranno. 

 

 

 

 

 

 

 

Località:

Rift Valley

Settore:

Salute

Beneficiari:

50.000 persone

Obiettivo:

Abbassare gli indicatori di trasmissione, i comportamenti di discriminazione, il tasso di mortalità e di assenza di cure adeguate.

Attività:

Cura degli orfani, counceling e sostegno psicologico, distribuzione di farmaci, educazione e formazione dei giovani e delle donne.